Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

Zoom testo
top_12 top_01 top_02 top_03 top_04 top_05 top_06 top_07 top_08 top_09 top_10 top_11

tourist info

Al fine di promuovere sul territorio una cultura contro la violenza “di genere”, favorire una presa di coscienza generalizzata del problema, prevenire forme di abuso, atti persecutori e maltrattamenti (sia fisici che psicologici), individuare forme di abuso sommerso ed informare le vittime sui loro diritti, è stato attivato il Centro Antiviolenza, con lo scopo di fornire supporto in tema di relazioni familiari e di coppia problematiche, prevaricazioni, violenze e atti persecutori.

Il Centro Antiviolenza ha la propria sede presso il Distretto Sanitario in via Fiume (2° piano) e osserva i seguenti orari di apertura:

- lunedì ore 9.00-13.00

- martedì ore 9.00-13.00

- mercoledì ore 8.30-13.30

- giovedì ore 9.00-13.00

- venerdì ore 15.00-18.00

È possibile contattare il Centro Antiviolenza con le seguenti modalità:

- telefonando al numero 339/1467750

- inviando una e-mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Servizi offerti dal Centro Antiviolenza:

  • ascolto telefonico e accoglienza individuale;
  • colloqui preliminari per comprendere i bisogni e le aspettative delle donne e fornire loro prime informazioni;
  • accompagnamento ai Servizi pubblici e privati della rete – costituita con le Forze dell’Ordine, il Pronto Soccorso, i Servizi Sociali – e all’Ufficio del lavoro e, se richiesto, alle udienze nei Tribunali
  • consulenza psicologica e legale;
  • gruppo di sostegno;
  • casa di protezione e indirizzo segreto per un percorso protetto;
  • sistemazione di emergenza in accordo e su disposizione delle FFO
  • possibilità di accedere a progetti nazionali per un supporto all’imprenditorialità individuale attraverso la quale superare la dipendenza economica dal maltrattante;
  • interventi di formazione nelle scuole e nelle Comunità per far conoscete il problema della violenza di genere e domestica, nonché le nuove forme di violenza attuate sui social e attraverso il web;
  • eventi culturali e dibattiti pubblici;
  • collaborazione con altre Associazioni sensibili alla problematica.

Il servizio è gratuito, è garantita la massima riservatezza.