Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

top_12 top_01 top_02 top_03 top_04 top_05 top_06 top_07 top_08 top_09 top_10 top_11

tourist info

PAESC

Il PAESC è il  Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima.

 Un Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) è un documento in cui i firmatari del Patto dei Sindaci delineano in che modo intendono raggiungere l’obiettivo minimo di riduzione delle emissioni di CO2 entro il 2020. Definisce quindi le attività, globiettivi, i tempi e le responsabilità assegnate.

 

IL PATTO DEI SINDACI  (Covenant of Mayors)

L'iniziativa è nata nel 2008 per riunire le municipalità che si impegnano ad andare oltre gli obiettivi UE del pacchetto clima energia fissati per l’anno 2020 (ridurre del 20% le emissioni di gas serra, migliorare del 20% il risparmio energetico ed aumentare al 20% il consumo di fonti rinnovabili).

Tale impegno è stato rivisto nel 2015 quando si è stabilito il nuovo obiettivo, ossia quello di ridurre del 40% le emissioni di gas serra entro il 2030 e adottare un approccio congiunto all’integrazione di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici.

Le città firmatarie s'impegnano a sostenere l'attuazione dell'obiettivo comunitario di riduzione del 40% dei gas a effetto serra entro il 2030, e l'adozione di un approccio comune per affrontare la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici.

Al fine di tradurre il loro impegno politico in misure e progetti pratici, i Firmatari del Patto s'impegnano a presentare, entro due anni dalla data della decisione del consiglio locale un Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile e il Clima (PAESC) che indichi le azioni chiave che intendono intraprendere.
Il piano contieneà un Inventario di Base delle Emissioni per monitorare le azioni di mitigazione e la Valutazione di Vulnerabilità e Rischi Climatici.
Questo audace impegno politico segna l'inizio di un processo di lungo termine che vede le città impegnate a riferire ogni anno sui progressi dei loro piani.

Maggiori informazioni sul sito www.pattodeisindaci.eu

Le linee guida sono consultabili al seguente link