Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

top_12 top_01 top_02 top_03 top_04 top_05 top_06 top_07 top_08 top_09 top_10 top_11

tourist info

Tempestività dei pagamenti

Si pubblicano gli indicatori dei tempi medi di pagamento relativi agli acquisti di beni, servizi, prestazoni professionali e forniture.

Viene pubblicato l'indicatore annuale e trimestrale.

L’indicatore di tempestività dei pagamenti è previsto dall’articolo 33, comma 1 del Dlgs 33/13, così come modificato dal Dl 66/14 e in conformità al Dpcm 22/9/14 per quanto attiene le modalità di calcolo dell’indicatore e quelle di pubblicazione.

Il Dpcm prevede:

- la pubblicazione di un “indicatore annuale di tempestività dei pagamenti” e, a decorrere dall'anno 2015 con cadenza trimestrale, la pubblicazione di un indicatore avente il medesimo oggetto e denominato “indicatore trimestrale di tempestività dei pagamenti”.

- che l’indicatore vada calcolato determinando la somma, per ciascuna fattura emessa a titolo corrispettivo di una transazione commerciale, dei giorni effettivi intercorrenti tra la data di scadenza della fattura o richiesta equivalente di pagamento e la data di pagamento ai fornitori moltiplicata per l'importo dovuto, rapportata alla somma degli importi pagati nel periodo di riferimento.

Per il calcolo relativo all’indicatore si specifica che:

•          per tutte le fatture, la data di scadenza è stata individuata a 30 giorni dalla data di protocollo delle stesse;

•          per tutte le fatture, la data di pagamento è stata individuata nella data di emissione del mandato di pagamento coincidente con la data di trasmissione dell'ordinativo di pagamento in tesoreria.