Questo sito impiega cookie come descritto nella informativa. Continuando la navigazione si esprime consenso a tale impiego

top_12 top_01 top_02 top_03 top_04 top_05 top_06 top_07 top_08 top_09 top_10 top_11

tourist info

In primo piano

Unità abitative ad uso turistico - gestione non imprenditoriale

Sono unità abitative ammobiliate a uso turistico le unità immobiliari composte da uno o più locali arredati e dotati di servizi igienici e di cucina autonoma, destinate a essere concesse in locazione nel corso di una o più stagioni, con contratti aventi validità non superiore a cinque mesi consecutivi, senza offerta di servizi centralizzati tipici delle strutture ricettive turistiche, senza somministrazione di alimenti e bevande e, comunque, senza la prestazione di alcun servizio di tipo alberghiero e/o similare.

La locazione delle unità abitative ammobiliate a uso turistico effettuata con il servizio di fornitura di acqua, di energia elettrica, di gas, di elettrodomestici, di eventuale climatizzazione, di pulizie iniziali e con le sole prestazioni accessorie dei servizi di portierato o di altri servizi condominiali, non si qualifica come prestazione di alloggio effettuata nel settore alberghiero o in altri settori aventi funzioni analoghe.

1.    Le unità abitative ammobiliate ad uso turistico possono essere gestite:

a.      In forma imprenditoriale;

b.   In forma non imprenditoriale, da attestare nella SCIA con dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi del D.P.R.445/2000 da parte di coloro che hanno la disponibilità delle strutture ricettive;

c.    con gestione non diretta da parte di agenzie immobiliari e immobiliari turistiche, che intervengono quali mandatarie o sub-locatrici, sia in forma imprenditoriale che non imprenditoriale, alle quali si rivolgono i titolari delle unità medesime che non intendono gestire tali strutture in forma diretta. 

La locazione di unità abitative ammobiliate ad uso turistico è subordinata alla presentazione al Comune della segnalazione certificata di inizio attività da parte del titolare della struttura ricettiva, inteso sia come proprietario che usufruttuario o locatario, assieme alla classificazione delle stesse in base al punteggio ottenuto secondo quanto previsto nell'allegato C della L.R. n.2/2002. L'agenzia immobiliare non è quindi tenuta a presentare SCIA per attività di impresa ricettiva.

Nel caso di gestione non imprenditoriale la scia, completa della scheda di classifica e del documento di identità, dovrà essere firmata digitalmente e inoltrata con PEC all’indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (nel caso di più immobili bisognerà inoltrare una PEC completa di tutta la modulistica per ogni immobile). Se non si dispone di pec e/o firma digitale dovrà essere allegata anche la procura, da sottoscrivere con firma autografa, per delegare a terzi (professionisti, tecnici o anche le stesse agenzie immobiliari) la trasmissione telematica della pratica.

Ai sensi dell’art. 94 della L.R. 2/2002,  coloro che esercitano attività ricettive hanno l'obbligo di comunicare all'autorità di pubblica sicurezza le generalità delle persone alloggiate ai sensi e con le modalità previste dalle disposizioni statali in materia di pubblica sicurezza (per obblighi, modalità e modulistica rivolgersi direttamente alla Questura di Gorizia – tel 0481/595111).

Inoltre sempre ai sensi dell’art. 94 della L.R. 2/2002, i titolari o i gestori delle strutture ricettive comunicano giornalmente il movimento degli ospiti alla Turismo FVG per la successiva raccolta ed elaborazione di dati statistici concernenti il movimento turistico, ai sensi dell'articolo 10, comma 2, lettera c), n. 1 (per informazioni rivolgersi a Ufficio statistica Grado  - Promo Turismo FVG - Viale Dante, 72 - 34073 Grado (GO) - tel. +39 0431 876235 - e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Ogni variazione del soggetto incaricato della locazione o delle caratteristiche dell'alloggio nonchè la cessazione dell’attività di locazione deve essere comunicata entro e non oltre 30 giorni dal verificarsi dell’evento.

MODULISTICA

SCIA

MODULO CLASSIFICAZIONE

PROCURA SPECIALE

 

Nel caso si tratti di locazione di unità abitative ammobiliate ad uso turistico in forma imprenditoriale non dovrà essere utilizzata la modulistica di cui sopra ma la pratica dovrà essere presentata tramite il portale regionale SUAP IN RETE (disponibile al seguente link).